PizzoScalino

Atletica e altro raccontata da Sergio

TERREMOTO SUL GOLDEN GALA

donofrio_by_proietti Riceviamo e con sconcerto pubblichiamo il comunicato stampa di Gigi D’Onforio con il quale informa l’interruzione del rapporto con il Golden Gala dopo quindici anni di eccellenza mondiale del meeting. La notizia arriva dopo un incontro con i vertici Fidal, Franco Arese, Adriano Rossi e Renato Montabone. Ecco il testo.
A seguito di un incontro “chiarificatore” avuto ieri con il Presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera Franco Arese, con il Vicepresidente Adriano Rossi ed il Segretario Renato Montabone, ho deciso di interrompere il mio rapporto di collaborazione con la FIDAL e quindi di rimettere l’incarico di Meeting Director del Golden Gala.
La decisione, molto sofferta, si è resa necessaria e non più differibile a causa della constatazione della “inconsapevole volontarietà” di comportamenti ed azioni dei “massimi dirigenti federali” di grave delegittimazione del mio ruolo e lesivi della mia dignità personale e professionale, nonché della evidente sopravvenuta completa difformità di vedute in merito alla futura gestione del Golden Gala e alla salvaguardia del suo attuale valore.
Ho assunto la Direzione del Golden Gala nel 1995, dopo anni di “gavetta” in ambiti tecnico-organizzativi, portando la manifestazione, con il generoso contributo di pochi preziosi collaboratori, da un livello medio-basso che la classificava mediamente intorno al 13° posto nel ranking mondiale della Federazione Internazionale (IAAF) al livello di eccellenza odierno.
Nei quindici anni in cui ne sono stato Direttore, il Golden Gala si è sempre classificato nei primissimi posti del ranking IAAF. Nell’ultimo quinquennio, si è classificato 1° nel 2005, 1° nel 2006, 3° nel 2007, 3° nel 2008 e 2° nel 2009 con altissimi riscontri mediatici, secondi solo al Meeting di Zurigo.
Lascio con grande amarezza la Direzione del Golden Gala che mi ha dato grandi soddisfazioni professionali e alla quale ho dato impegno ed affetto totali, restando incredulo e sbigottito della volubilità di idee e programmi sulla manifestazione della attuale dirigenza federale e delle ostilità personali riscontrate.
Declino infine, con un sorriso, la “generosa offerta” generica del Presidente Arese e del suo Vice Rossi di “occuparmi di qualche altra cosa nella FIDAL per non far disperdere la mia grande professionalità”, indicativa della lucidità progettuale della attuale FIDAL e del suo rispetto per le persone.
Luigi D’Onofrio

Annunci

11 settembre 2009 - Posted by | Senza categoria

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: