PizzoScalino

Atletica e altro raccontata da Sergio

ASSEGNATI ALLA RASURA-BAR BIANCO I TITOLI PROVINCIALI DI CORSA IN MONTAGNA

IMG_2515La Rasura-Bar Bianco, organizzata dal G.S. Valgerola Ciapparelli, ha assegnato domenica 30 agosto u.s. i titoli di campione provinciale Fidal individuale e di società di corsa in montagna per il settore assoluto e master. Buona la partecipazione, sul tradizionale tracciato di 5,5 km con un dislivello di 700 metri, con 11 donne e 85 uomini al via. La vittoria assoluta, nella prova femminile, è andata con facilità alla punta di diamante della società organizzatrice Alice Gaggi, recente vincitrice del titolo italiano di specialità nella categoria promesse, che ha chiuso con il tempo record di 40’53”, precedendo Alessandra Valgoi (Atletica Alta Valtellina), seconda in 41’44”, e Cinzia Zugnoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati), terza in 45’38”. Nella gara maschile, il beniamino di casa Mattia Curtoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati) dopo una partenza prudente ha allungato con una bella progressione staccando i più diretti avversari e tagliando vittorioso il traguardo con l’ottimo tempo di 32’48”, nuovo record maschile del percorso. Alle sue spalle Stefano Butti (ADM Melavì) in 33’37”, il compagno di squadra Enrico Benedetti in 33’53”, Francesco Della Torre (G.S. Valgerola Ciapparelli) in 34’17” e Fabrizio Triulzi (G.P. Valchiavenna Liquigas) in 34’24”. A livello di società, la vittoria del titolo provinciale nel settore master è andata al G.P. Talamona Comosystemi davanti a G.S. Valgerola Ciapparelli e G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati. Per il titolo nel settore assoluto, sia maschile che femminile, bisogna aspettare i risultati delle categorie allievi e allieve che correranno a Talamona il 4 ottobre p.v., gara che assegnerà i titoli di campione provinciale di corsa in montagna per il settore giovanile.
Ecco i campioni provinciali individuali di corsa in montagna 2009:
juniores Filippo Curtoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati)
promesse Alice Gaggi (G.S. Valgerola Ciapparelli) e Francesco Della Torre (G.S. Valgerola Ciapparelli)
seniores Alessandra Valgoi (Atletica Alta Valtellina) e Mattia Curtoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati)
master 35 Cinzia Zugnoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati) e Stefano Silvani (G.P. Talamona Cosmosystemi) ed Enrico Tirinzoni (G.P. Talamona Comosystemi)
master 40 Dario Martocchi (G.P. Valchiavenna Liquigas)
master 45 Marina Testini (G.P. Santi Nuova Olonio)
master 50 Mara Ciaponi (G.P. Talamona Comosystemi) e Fabio Ciaponi (G.P. Talamona Comosystemi)
master 55 Zita Rogantini (G.P. Valchiavenna Liquigas) e Mazzoni Aurelio (G.P. Talamona Comosystemi)
master 60 Luciano Capitani (G.S. Valgerola Ciapparelli)
master 65 Costante Ciaponi (G.P. Talamona Comosystemi)
master 70 Arcangelo Tartaro (Vetreria Fanoni Sondrio)

Annunci

31 agosto 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

Giro dei laghi di Cancano 2009: vincono Saad Ribag e Ivana Iozzia

In 300 hanno preso parte oggi, domenica 30 agosto 2009, alla manifestazione targata US Bormiese, la mezza maratona attorno alle dighe A2A di Cancano e Fraele
Sul “giro dei laghi di Cancano” il sigillo di Saad Ribag e Ivana Iozzia
Sul podio maschile Massimiliano Zanaboni e Andrea Regazzoni, su quello femminile Elisa Desco ed Eliana Patelli. Davide Pozzi e Sara Ruffoni i migliori nella “non competiva” di 12 km
VALDIDENTRO – E’ arrivato un minuto prima dello start, dato dal presidente del comitato lombardo del parco dello Stelvio Gianfranco Saruggia, si è messo alle calcagna dei più forti e nel finale ha piazzato lo scatto decisivo. Si tratta del marocchino Saad Ribag (Hippodromo 99), protagonista della quarta edizione del Giro del Laghi di Cancano.
Sono poco più di 200 al via di questa edizione del Giro dei Laghi, record di partecipanti alla mezza maratona che si corre su un percorso a “otto” attorno ai due laghi artificiali di Cancano e San Giacomo; dietro di loro una settantina di appassionati (e tanti giovanissimi) che hanno dato vita ad una prova non competitiva attorno al primo dei due bacini artificiali. E tra la partenza e gi arrivi, sul piccolo circuito della palazzina A2A di Cancano, si sono cimentati i più giovani in una speciale prova promozionale. Per completare i numeri della manifestazione – organizzata dall’Unione Sportiva Bormiese, sostenuta da A2A e Parco Nazionale dello Stelvio, patrocinata dal comune di Valdidentro e proposta con la presenza di quasi 100 volontari di diverse associazioni – aggiungiamo gli oltre 500 pasti serviti sul campo al termine della prova.
Sono Pietro Colnaghi (Corno Marco Italia), Paolo Battelli (Corradini e Rubiera), il marocchino Tyar Abdelhadi, Andrea Regazzoni e Max Zanaboni (Atletica Valli Bergamasche), Antonio Luongo Adm Melavì Ponte) e Saad Ribag a dettare il ritmo da subito, nella piccola discesa dopo la partenza, nell’attraversamento della diga di Cancano, nella salita verso Solena e poi sul tratto di strada solitamente chiusa al traffico ed aperta eccezionalmente da A2A per questa manifestazione.
L’andatura del gruppetto fa selezione, ma non ci sono allunghi significativi sino al 17° km quando Saad decide di provare ad allungare. Dietro faticano a tenere il suo passo e il marocchino va a vincere la mezza maratona ddei Laghi di Cancano con il tempo di 1h12′16”. Non è il record, ancora detenuto da Pietro Colnaghi (1h 11′20”), ma la terza prestazione assoluta della manifestazione.
Per il secondo posto è una sfida in casa tra i portacolori dell’atletica Valli Bergamasche; la spunta Max Zanaboni (aveva preso parte alla prima edizione della gara) (1h 12′ 55”) sul compagno Andrea Regazzoni (1h 12′ 58”).
Tra le donne Ivana Iozzia non ha rivali; conduce una gara in progressione andando a chiudere con il tempo di 1h 18′44” che è anche il nuovo record della manifestazione, 12^ prestazione assoluta fra i 196 classificati. Sul secondo e terzo gradino del podio femminile l’Atletica Valle Brembanacon Elisa Desco in 1h 24′41” ed Eliana Patelli in 1h 25′ 09”.
“Una gara dura, con concorrenti molto agguerriti – il commento del vincitore Saad Ribag -; non ero mai stato in questo posto, è bellissimo”. Con i suoi compagni, poi, Ribag si informa sulla possibilità di svolgere su questo percorso attività di preparazione: “sto lavorando per la maratona di msterdam che è il mio obiettivo di questa stagione; la gara di oggi è stata davvero un ottimo test, soprattutto per l’ambiente in cui si è svolta, davvero straordinario”.
Della stessa opinione Ivana Iozzia: “ho saputo solo all’ultimo momento di questa gara, sto preparandomi a St Moritz e Livigno; è davvero un percorso molto bello, affascinante, sicuramente indicato per la preparazione in altura”.
Marco De Gasperi ha seguito, fuori gara, Elisa Desco ed ha accompagnato i tanti appassionati lungo il percorso. Lui è campione di corsa in montagna ma riguardo alla mezza maratona di Cancano è sicurso che “basta poco per farla diventare una manifestazione di rilievo che può puntare a grandi numeri”.
Numeri che, rispetto alle prime edizioni, continuano a crescere, anche attraverso manifestazioni collaterali come la “non competitiva” che ha visto Davide Pozzi chiudere davanti a tutti con 42′ 34” sui 12 km assolutamente non male. Tra le donne la migliore della camminata è stata Sara Ruffoni (Valli del Bitto) in 52′17”.
Da segnalare, infine, le prove dei giovanissimi. Giorgia Balossi e Andrea Pretti si sono imposti nella baby sprint; Elodie Della Valle e Luca Spechenhauser tra i cuccioli, Alessia Confortola e Damiano Cola tra gli esordienti, Vittoria Pozzi e Samuele Cola tra i ragazzi.

              CLASSIFICA QUI        FONTE : U.S. BORMIESE

30 agosto 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

Creval Meeting incontro interregionale di atletica leggera‏

L'impiant..

A pochi chilometri di distanza dalla Valchiavenna, dove il 6 settembre 2009 si svolgerà il 25° Campionato del Mondo di Corsa in Montagna, ancora atletica di ottimo livello nella terza edizione del Creval Meeting, incontro per rappresentative regionali del settore assoluto maschile e femminile, in programma sabato 5 settembre 2009, a partire dalle ore 9.00 nell’impianto di Chiuro (SO), in Valtellina.
Ad affrontarsi sulla rinnovata pista saranno 300 atleti appartenenti alle squadre di BOLZANO, EMILIA ROMAGNA, LIGURIA, LOMBARDIA, PIEMONTE, RHONE ALPES – FRANCE, TRENTINO, VENETO.ORARIO

Tra i convocati del Rhone Alpes spicca il nome di Christophe Lemaitre, classe 1990, grande speranza dello sprint francese, campione del Mondo Juniores dei 200 metri l`anno scorso a Bydgoszcz in Polonia in 20”83 (-0,9 m/s) e campione Europeo 2009 a Novi Sad sui 100 metri. Proprio in Serbia il 24 luglio scorso, Lemaitre ha stabilito il record europeo junior dei 100 metri con 10.04 (+ 0,2 m/s) .
Presente alla manifestazione, in qualità di testimonial della Valtellina, il noto alpinista Marco Confortola da sempre vicino al mondo dello sport e dei giovani.
INFORMAZIONI:

www.gschiuro.net

http://www.creval.it/eventi2007/crevalMeeting2009.html
http://www.fidal-lombardia.it/

28 agosto 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

3o Trofeo del Magnan

magnanj

Ennesima serata di corsa per la Sportiva Lanzada che sabato 12 Settembre organizzerà il 3º Trofeo del Magnan, staffetta su strada a 2 elementi e per l’occasione,  valevole per il titolo Provinciale Fidal staffetta. In gara ci saranno tutte le categorie, dagli Esordienti (su percorso di 250 metri) agli Assoluti (su percorso di 2000 metri) . Nell’edizione del 2008 la vittoria nella categoria  assoluti è andata alla coppia dell’Adm Ponte Melavì Graziano Zugnoni ed Enrico Benedetti che ha chiuso in 11’23", seguita dal team del Csi Morbegno con Stefano Sansi e Marco Leoni (11’26"). Terzo posto per la Sportiva Lanzada con Fabrizio Picceni e Fikre Tekle in 11’33".

28 agosto 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

ALICE GAGGI CAMPIONESSA ITALIANA DI CORSA IN MONTAGNA, ORO PER IL G.S. CSI MORBEGNO NEGLI JUNIOR. ARGENTO PER DE GASPERI E TIRINZONI, BRONZO PER LEONI.

PartenzaUomini

Si è concluso con la terza ed ultima prova svoltasi a Domodossola domenica 23 agosto u.s. il campionato italiano Fidal individuale e di società di corsa in montagna. Il bilancio, per i podisti della provincia di Sondrio, è più che positivo. Nella classifica finale del campionato, titolo italiano nella categoria promesse femminili per Alice Gaggi (G.S. Valgerola Ciapparelli), secondo posto tra i senior maschili per il bormino Marco De Gasperi (G.S. Forestale), argento anche per Mabel Tirinzoni (G.P. Valchiavenna Liquigas) nelle juniores femminili e medaglia di bronzo per Marco Leoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati) negli juniores maschili. Nella classifica di società, il G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati ha vinto il titolo italiano negli juniores maschili.
Per quanto riguarda la prova di Domodossola, un circuito molto vario con tratti sia tecnici che corribili, nelle juniores femminili, la chiavennasca Mabel Tirinzoni ha chiuso al 4° posto, vedendo così tramontare le speranze di conquistare il titolo tricolore, da segnalare anche il 5° posto di Elisa Compagnoni (Atletica Alta Valtellina). Negli juniores maschili grande prestazione per Marco Leoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati), secondo al traguardo alle spalle dell’imprendibile Xavier Chevrier, ma davanti agli avversari della stagione Cagnati e Crippa; a seguire gli altri diavoli rossi Filippo Curtoni (8°), Francesco Peyronel (13°) e Luca Buzzetti (25°).
Nella gara assoluta femminile, Alice Gaggi (G.S. Valgerola Ciapparelli) ha tagliato il traguardo con un ottimo 5° posto e prima tra le promesse italiane; prestazione che le ha permesso di conquistare il suo secondo titolo italiano di corsa in montagna. Grandi attese per la gara assoluta maschile, dove il pluricampione del mondo Marco De Gasperi si giocava il tutto per tutto con i gemelli De Matteis per la conquista del titolo italiano. Grande gara per il bormino, secondo al traguardo alle spalle di Jean Baptiste Simukeka (già vincitore nella seconda prova di Campodolcino), ma primo degli italiani davanti a Martin e Bernard De Matteis. Purtroppo la vittoria, visto il piazzamento sul podio dei gemelli della Podistica Valle Varaita, non ha permesso a De Gasperi la conquista dell’ennesimo tricolore. Per lui un secondo posto che dimostra comunque il suo ottimo stato di forma e fa ben sperare per i prossimi mondiali. Sempre nella gara maschile, buon 12° posto del sondalino Massimiliano Zanaboni (Atletica Valli Bergamasche), 16° Giovanni Tacchini (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati), 20° Francesco Della Torre (G.S. Valgerola Ciapparelli), 27° Enrico Benedetti (ADM Melavì Ponte), 37° Gianluca Volpi (G.S. Valgerola Ciapparelli), 68° Gianoli Thomas (Atletica Alta Valtellina), 71° Venanzio Compagnoni (Atletica Alta Valtellina), 73° Mario Barlascini (G.S. Valgerola Ciapparelli), 74° Donato Gaggi (G.S. Valgerola Ciapparelli), 111° Giovanni Ruffoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati), 118° Carlo Leoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati). “Siamo veramente felici per la conquista del titolo italiano di società nella categoria juniores – ha dichiarato al rientro dalla trasferta il dirigente del G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Carlo Leoni – è il giusto coronamento per questa esaltante stagione dei nostri juniores che hanno vinto anche il titolo italiano a staffetta. Il giusto premio al loro costante impegno”.
RADUNO CORSA IN MONTAGNA
Manca ormai poco ai campionati mondiali di corsa in montagna che si svolgeranno a Madesimo il prossimo 6 settembre. In vista di questo che è il più importante appuntamento stagionale, il commissario tecnico Raimondo Balicco ha organizzato un altro raduno per coloro che saranno chiamati a difendere i colori della nazionale italiane. Tra i 17 atleti convocati a Falcade (BL) dal 24 al 30 agosto anche il bormino Marco De Gasperi (G.S. Forestale), il compagno di squadra Emanuele Manzi e lo junior Marco Leoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati)
Foto: Marica e Giovanni (www.corsainmontagna.it)
Cristina Speziale
Addetto stampa G.S. CSI Morbegno

26 agosto 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

PRESENTATO A CHIAVENNA IL 25° CAMPIONATO DEL MONDO DI CORSA IN MONTAGNA

1IMG_3045Presentato ieri mattina a Chiavenna (SO), presso la sede della Comunità Montana della Valc  hiavenna, il 25° Campionato del Mondo di Corsa in Montagna (World Mountain Running Championship), manifestazione che si svolgerà nei comuni di Campodolcino e Madesimo dal 3 al 6 settembre e culminerà con le prove assolute, sul percorso a circuito, a Motta di Campodolcino domenica 6 settembre. Circa 500 gli atleti e i tecnici coinvolti, 36 le nazioni accreditate per una gara appassionante e spettacolare che vedrà impegnati, in un’ennesima sfida, il pluricampione valtellinese di Bormio, Marco De Gasperi e il neozelandese Jonathan Wyatt.
Presenti Alberto Pasina (Assessore allo sport e turismo provincia di Sondrio), Federico Scaramellini (Presidente COL), Bruno Gozzelino (World Mountain Running Association), Pierluigi Migliorini (Consigliere Fidal e membro IAAF commissione master), Gino Valentini (Presidente Mera Athletic Club) e il consigliere del Comitato regionale Lombardo Fidal, Bruno Gianatti. Assente il DT Raimondo Balicco in quanto impegnato a Falcade (BL) nel raduno con gli azzurri convocati.
Alberto Pasina ha introdotto la conferenza stampa: “L’evento è stato assegnato alle1IMG_3042 nostre località grazie soprattutto alla sensibilità del territorio. Gli enti locali e il Consorzio Turistico Valchiavenna ci hanno appoggiato e così pure i tanti appassionati tra i quali meritano un elogio i tesserati del Mera Athletic Club. La Corsa in Montagna è un’attività in crescita costante e portatrice dei più alti valori sportivi, tra i quali il rispetto per l’ambiente.”
E’ intervenuto successivamente Pierluigi Migliorini portando i saluti del presidente della Fidal Franco Arese che ha confermato la sua presenza alla manifestazione. “L’evento – ha sottolineato Migliorini – è alla sua venticinquesima edizione ma, mentre sinora si è trattato di Coppa del Mondo, quest’anno si tratta della prima edizione del Campionato Mondiale, un passo fondamentale nel cammino per farsi riconoscere quale specialità olimpica. Su 24 edizioni gli azzurri hanno conquistato ben 23 Coppe del Mondo! L’unico titolo è stato perso tre anni fa in Turchia a parità di punteggio ma con piazzamenti peggiori. Sia a livello individuale, sia di squadra, l’Italia sarà anche questa volta competitiva. ”Ci aspettiamo, tra le varie personalità, anche l’importante presenza del segretario generale della IAAF Pierre Weiss. Voglio ricordare che la corsa in montagna ha generato campioni che si sono espressi poi in altre specialità, quali l’olimpionico di maratona Gelindo Bordin, oppure De Nard e De Matteis (nono ai mondiali di cross).
“Ringrazio la Fidal – ha poi commentato Bruno Gozzelino, da dodici anni nella WMRA e candidato a diventarne presidente (elezioni il prossimo 5/9) – che sta sostenendo l’impegno organizzativo di un evento di tale importanza. Ci saranno atleti provenienti da 36 paesi di tutti i continenti: USA, Messico, Nuova Zelanda, Australia, Eritrea, Ruanda, solo per citarne alcuni. Ventisette i paesi europei sicuramente presenti ma le iscrizioni sono ancora aperte. Potrebbero aggiungersi anche India e Giappone. Oltre all’aspetto agonistico, non va sottovalutata la valenza naturalistica e ambientale che un evento simile può donare al territorio. I sentieri verranno particolarmente curati e questo patrimonio resterà fruibile anche per la popolazione turistica.”
Federico Scaramellini, ex giocatore di basket, ha sottolineato quanto sia fondamentale la collaborazione dei volontari: dai tesserati del Mera Athletic Club, agli amici di Monza, ai ragazzi di Campodolcino, al Consorzio Alpe Motta, all’Associazione Amici di Motta. La società Hopplà Ferrari Eventi organizzerà le cerimonie di apertura e di chiusura della manifestazione e la rivista La Corsa e Vaol.it saranno media partner. Copertura televisiva assicurata con Sky TV e notizia nel TGR di RAI 3.
Il presidente del Mera Athletic Club, Gino Valentini, ha poi spiegato che il regolamento alterna un anno un percorso di sola salita e l’anno successivo un percorso che comprenda salita e discesa. Quest’ultima tipologia di percorso sarà quella affrontata quest’anno dagli atleti. “Sessanta i volontari che garantiranno la sicurezza del percorso – spiega Valentini – insieme a 6 giudici e tre medici. Saranno inoltre predisposte 4 ambulanze e sono allertate circa 90 persone della Protezione Civile e dell’Associazione Nazionale Alpini. Il percorso, con qualche piccola modifica, è già stato testato dal Trofeo Madonna d’Europa e dai campionati italiani. La sfida a voler organizzare una manifestazione di tale portata agonistica – ha continuato Valentini – è nata dalla passione per la corsa in montagna. La nazione candidata a ospitare l’evento, il Colorado (USA), si era ritirata e noi, sostenuti dagli enti locali, ci siamo fatti avanti. L’obiettivo è che si crei un movimento che ci porti in futuro ad organizzare altri eventi di grande rilievo come, per esempio, i Mondiali Master di Corsa in Montagna che quest’anno si svolgeranno il 12/9 a Zagabria (CRO)”.
A breve conosceremo la formazione azzurra.

ORARIO GARE DOMENICA 6 SETTEMBRE

9.30 gara junior femminile 4,180 km (1 giro) dislivello +260m

10.00 gara junior maschile 8,180 km (2 giri) “ +505m
10.45 gara femminile 8,180 km (2 giri) “ +505m
11.45 gara maschile 12,180 km (3 giri) “ +750m
INFORMAZIONI: tel. +39 0343 37485  info@wmrc2009.org    www.wmrc2009.org

26 agosto 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

Prata Pradella 2009

25 agosto 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

29ª EDIZIONE DELLA CLASSICA ‘ NA SCURZA A PRADELA

Podio Maschile1

Campionato regionale di società di corsa in montagna sul consueto percorso che da Prata Camportaccio portava alla nota località di Pradela, teatro dell’arrivo della XXIX edizione della classica ascesa.
Edizione quella del 2009 andata in onda seppur con nomi importanti della specialità, ma con assenza di molti altri impegnati nell’ultima prova dei campionati italiani di Domodossola e per la concomitanza anche della Podio Femminile camminata di Albaredo .
Dopo il via della camminata sul percorso integrale, con ai nastri di partenza oltre 80 atleti, vinta dall’allievo Del re Sandro in un buon 32’33’’ era giunta anche l’ora per la categoria Senior-Master femminili con partenza all’altezza del ponte del mulino.
Subito a suo agio la valtellinese Valgoi che dettava il ritmo, seguita a ruota dalla morbegnese Michela Trotti e dalla comasca Viviana Bianchi. Posizioni inalterate fino alla conclusione, con la prima a tagliare il traguardo in 27’49’’ seguita a circa 2’ dalla esperta Trotti che a sua volta distanziava di 40’’ la giovane promessa Bianchi. A seguire Sara Ruffoni, Giovanna Spinelli e Zita Rugantini.
A livello maschile, riflettori puntati su Mattia Cartoni, vincitore dell’edizione precedente, Carlo Ratti, secondo nel 2008 e recente quarto alla sky race del Cevedale e sul giovane Stefano Butti  in aria di fare il colpaccio di giornata.
Quaranta gli atleti al via, forse al di sotto delle aspettative degli organizzatori, ma comunque, come dicevamo anzitempo,  con nomi interessanti. Subito un gruppetto a menare le danze con i chiavennaschi Fabrizio Triulzi e Stefano Silvani a cercare conferme sul tracciato casalingo.  Dopo un km di insidioso asfalto il gruppo si sfilava all’interno del bosco con Ratti, Trincavelli, Butti e  Curtoni a giocarsi i primi tre gradini del podio. Posizioni inalterate fino quasi alla conclusione dove Butti in 26’20’’, dell’ADM Ponte in Valtellina, riusciva a sprintare ed a tornare sotto al vincitore di giornata Carlo Ratti dei Falchi Lecco che chiudeva la sua prova visibilmente  provato, autore di un crono finale di 26’12’’, tempo forse condizionato dalla temperatura al di sopra delle medie stagionali, terzo posto per il Biker Davide Trincavelli dei Falchi Lecco in 26’32’’.
Medaglia di legno per Mattia Curtoni in 26’43’’ un poco distante dal 25’20’’ che gli permise di vincere nel 2008. Quinto posto per il chiavennasco Fabrizio Triulzi in 27’19’’, seguito dal compagno di allenamenti con casacca Talamonese, Silvani Stefano in 27’32’’. Buona anche la prestazione del morbegnese Stefano Piganzoli che con il tempo di 27’43’’ lasciava ad una manciata di secondi  Dario Martocchi che chiudeva in 28’. A chiudere la top ten di giornata Oscar Paniga del Santi Nuovo Olonio in 28’11 ed il talamonese Dario Fracassi in 28’23’’.
Dario Fracassi     A breve online Foto e Video della gara.

24 agosto 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

25o Campionato del Mondo di Corsa in Montagna

clip_image002

Si svolgerà martedì 25 alle ore 11 presso la Sala Assemblee della Comunità Montana Valchiavenna (Via Lena Perpenti – Chiavenna) la conferenza stampa di presentazione dell’ormai prossimo 25° Campionato Mondiale di Corsa in Montagna.
Durante l’incontro con i media i responsabili del Comitato Organizzatore locale, i responsabili FIDAL e i delegati tecnici illustreranno il programma dell’evento e le caratteristiche del percorso.
Da alcuni giorni sono molte le richieste che stanno giungendo al Comitato da parte di atleti e tecnici di varie nazioni che vogliono raggiungere la località già a partire da fine agosto per poter provare in anticipo il tracciato. Intanto le località della Valchiavenna si stanno preparando con locandine, striscioni e banner per comunicare l’evento ai molti turisti ancora presenti sulle montagne della valle in questa seconda metà di agosto. Giovedì 20 alla tradizionale Fera de Madesim si è registrato un grande successo al banchetto per la vendita delle magliette e felpe ufficiali del 25th World Mountain Running Championship; è possibile comunque acquistarle presso gli uffici turistici di Madesimo, Campodolcino e Chiavenna.

21 agosto 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

LANZADA / PONTE 2009

                              

                                                                    PER TUTTE LE FOTO ONLINE CLICCA QUI 

16 agosto 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento