PizzoScalino

Atletica e altro raccontata da Sergio

1a Serata del Mezzofondo Premiazioni

 

Annunci

30 giugno 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

1a Serata del Mezzofondo Sondrio

 

30 giugno 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

La prima giornata dei Campionati Europei Senior di Canoa

http://res1.esnips.com/escentral/slideshow/folderSlideShow.swf http://res1.esnips.com/escentral/slideshow/folderSlideShow.swf

Dopo la serata inaugurale dei Campionati Europei Senior di Canoa che martedì sera ha richiamato a Piateda nel campo sportivo di Boffetto oltre 1.500 persone, mercoledì pomeriggio hanno preso il via le competizioni. Gli oltre 140 atleti delle 17 nazioni presenti in Valtellina si sono sfidati nella gara classica: 5 chilometri e 300 metri di lunghezza da Chiuro a Piateda con passaggi di III e IV grado di difficoltà.
Ad imporsi nella canadese monoposto (C1) è stato il fuoriclasse croato Emil Milihram con il sorprendente tempo di 14 minuti e 61 secondi, secondo invece il francese Marc Brodiez staccato di 13 secondi e 49 centesimi, terzo lo sloveno Jost Zakrajsek a 15 secondi e 47 dal vincitore. Quarto per soli 3 secondi e 53 centesimi il già nove volte campione del mondo, l’italiano Vladi Panato fermato dal mal di gola.
Nel K1 femminile si è imposta la tedesca Sabine Fusser con il tempo di 14.52 e 70 centesimi, unica a scendere sotto i quindici minuti, davanti all’atleta della Repubblica Ceca Katerina Vacikova, terza Lucka Cankar, slovena, che ha chiuso con il tempo di 15.03 e 40 centesimi. Prima delle italiane Viola Risso con il tempo di 15.11 e 46.
Dominio slovacco nel C2 con gli esperti Vladimir Vala e Jaroslav Slucik che hanno vinto con il tempo di 14.33 e 40 rifilando 8 secondi e 29 centesimi ai compagni di squadra Jan Sutek e Stefan Grega. Terzi i tedeschi Nils Knippling e Maik Schmitz con 14.46 e 36. Solo in undicesima posizione il primo equipaggio italiano formato da Davide Maccagnan e Stefano Cicciù.
Grande prestazione nel K1 maschile del francese Loic Vynisale che ha chiuso con il tempo di 13.42 e 58 staccando di tre secondi e 19 il tedesco Achim Overbeck. Terzo un altro transalpino Remi Pete. Il primo degli azzurri è stato in sesta posizione, si tratta del già campione del mondo Carlo Mercati.
Questa dunque la prima giornata di gare lungo un fiume Adda davvero eccezionale sotto tutti i punti di vista a cominciare dal livello dell’acqua mantenuto costante grazie all’impegno di A2A ed Enel. Necessario, infatti, perché le competizioni siano regolari che il livello del fiume resti sempre stabile. Tutto sta andando per il meglio a Piateda dove domani a partire dalle 14.30 sarà la volta della gara classica a squadre lungo lo stesso tracciato di oggi.
Venerdì e sabato invece di scena la sprint trasmessa a partire dalle ore 10.00 anche dalla Rai. Elogi e attestati di stima ieri sera nel corso della cerimonia inaugurale da parte dei vertici della F.I.C.K. e dell’E.C.A che hanno riconosciuto pubblicamente i meriti dell’Indomita River e del suo presidente Benedetto Del Zoppo, colui che nel breve volgere di 15 anni è riuscito a portare competizioni di livello internazionale su un fiume prima sconosciuto.

28 giugno 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

2009 European Wildwater Championships Piateda “Boffetto”

28 giugno 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

25 Giugno SONDRIO 1a Serata del Mezzofondo

  http://res1.esnips.com/escentral/slideshow/folderSlideShow.swf   http://res1.esnips.com/escentral/slideshow/folderSlideShow.swf

                 GARE   GIOVANILI                                                             GARE ASSOLUTI MASCHILE/FEMMINILE

26 giugno 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

RILANCIATA LA PISTA DI SONDRIO CON UNA GRANDE SERATA DEL MEZZOFONDO: FANTASTICO 5000 CON ZUGNONI E FONTANA

IMG_1010a IMG_0976a 1IMG_1293a 1IMG_1272a 1IMG_1251a 1IMG_1245a

Non poteva esserci debutto migliore per la rinnovata pista di atletica di Sondrio. Giovedì 25 giugno u.s. alla Castellina il C.O. Piateda e il Comitato provinciale Fidal di Sondrio, con il patrocinio del Comune di Sondrio, del BIM, della Comunità Montana Valtellina di Sondrio e della Provincia di Sondrio, hanno organizzato la 1ª serata del mezzofondo che è stata un successo sotto tutti i punti di vista. Innanzitutto quello della partecipazione, con 120 atleti al via (di cui la metà nella gara dei 5000 metri maschili), appartenenti a tutte le categorie (dai 10 anni in su) che si sono affrontanti su varie distanze, dai 600 metri per i più piccoli ai 5000 metri per il settore assoluto e master. Ed un successo anche dal punto di vista delle prestazioni, di alto livello soprattutto nei 5000 metri assoluti. In gara il miglior mezzofondista valtellinese ed uno dei migliori in regione, Graziano Zugnoni, insieme al compagno di squadra Antonio Luongo ed il campione italiano juniores sulla distanza Michele Fontana. Date queste premesse, ci si aspettava una gara combattuta e su ritmi veloci, con la giovane promessa lecchese alla ricerca del nuovo personale. E così è stato, con grande emozione ed entusiasmo per il pubblico presente. “Per la gara maschile non riuscirei a dire altre parole che fantastica – ha dichiarato il vicepresidente del comitato provinciale Fidal di Sondrio Sergio Rocca – Zugnoni e Fontana ieri sera hanno dato a chi era presente uno spettacolo di gara che a molti rimarrà nella memoria. Graziano prima della partenza diceva di non essere al top, a causa di dolori muscolari e i residui della skyrace della Valtartano corsa domenica scorsa. Alla partenza era Fontana che teneva alto il ritmo per poi alternarsi con Zugnoni. Al terzo chilometro Graziano allungava e Michele inizialmente subiva il cambiamento di ritmo, ma poi con una grinta da campione si riportava in coda al battistrada. All’ultimo chilometro altro allungo del capitano dell’ADM Melavì Ponte, con l’astro nascente dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni che subiva il repentino cambio di ritmo e si staccava leggermente. Il finale è stato fantastico: Zugnoni che andava a vincere a braccia alzate con il tempo di 14’45”8 e Fontana che, con una grande forza di volontà e uno sprint finale in crescendo, si avvicinava a Graziano e andava a siglare il suo primo 5000 sotto il muro dei 15 minuti”. La prestazione finale di Michele Fontana, nuovo primato personale con 14’48”1, è attualmente il 3° miglior tempo stagionale a livello nazionale categoria juniores. Grande prova anche per l’altro atleta di Bruno Gianatti, il maratoneta Antonio Luongo, autore del 3° posto finale con l’ottimo tempo di 15’34”4, miglior prestazione stagionale nazionale nei master 40. Quarto posto assoluto per Fikre Tekle (A.S. Lanzada) in 15’54”3 e quinto Oscar Paniga (G.P. Santi Nuova Olonio) in 16’13”6.
La gara femminile, sempre sulla distanza dei 5000 metri, è vissuta sul duello tra la svizzera Jennifer Moresi (U.S. Capriaschese) e la promessa del G.S. Valgerola Alice Gaggi. “Moresi per due chilometri ha cercato di allungare su Gaggi, ma nonostante la stella giallo-blu sia stata lontano dalle piste il suo passo era sciolto – racconta Rocca – Al terzo chilometro Alice ha sciolto gli indugi e si è involata a vincere la gara”. Vittoria quindi per Alice Gaggi (G.S. Valgerola Ciapparelli) in 18’19”4, davanti a Jennifer Moresi (U.S. Capriaschese) in 19’13”6 e Cinzia Zugnoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati) in 19’50”1.
Belle anche le gare giovanili, dove meritano una citazione le prime due classificate nei 1000 metri ragazze, per loro una prestazione cronometrica veramente eccezionale: Alessia Gini (G.P. Valchiavenna Liquigas) ha vinto in 3’15”3, mentre la compagna di squadra Irene Durand ha chiuso al 2° posto in 3’22”2. Nella pari gara maschile, vittoria per Andrea Della Rodolfa (A.S. Lanzada) in 3’14”6. Nei 600 metri esordienti, gradino più alto del podio per Lisa Vescovo (A.S. Lanzada) in 2’11”3 e Matteo Zugnoni (G.P. Talamona Comosystemi) in 1’55”2. Nei 2000 metri cadetti oro per Yousra Saoudi (G.P. Santi Nuova Olonio) in 7’43”5 e Dario Maurutto (Pentacom) in 6’18”0. Infine i 3000 metri allievi, dove hanno vinto Angelica Perlini (G.P. Talamona Comosystemi) in 11’29”6 e Abdelhak Moumen (G.P. Santi Nuova Olonio) in 9’14”0.
Entusiasta dell’esito della serata il presidente del comitato provinciale Fidal Alberto Rampa:”Direi che abbiamo centrato l’obiettivo – ha dichiarato – grazie alla collaborazione del C.O. Piateda, del Comune di Sondrio, degli altri enti patrocinanti e di alcuni sponsor privati, siamo riusciti a riproporre sul campo CONI una sera istituzionale di atletica. La risposta degli atleti è stata buona, è sicuramente un ottimo inizio per il percorso di rilancio e rinascita dell’atletica su pista che vogliamo realizzare”.
Cristina Speziale  Addetto stampa C.P. Fidal Sondrio

        CLASSIFICHA GARE                      FOTO GARE GIOVANILI              FOTO GARE ASSOLUTI MASCHILI/FEMMINILE

26 giugno 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

19-20-21 Giugno Cattolica Campionati Italiani Master

     

24 giugno 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

14 Giugno Saronno Rappresentativa ProvincialeAllievi-Allieve

23 giugno 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

Saronno Rappresentativa Provinciale Allievi – Allieve

IMG_0327a

IMG_0383IMG_0384

Nell’incontro per rappresentative provinciali allievi/e di atletica legera quella di Sondrio si è classificata quinta (80punti) alle spalle di Milano(218) Como/Lecco (181) Varese(173) E bERGAMO 108.
La manifestazione (organizzata dal Comitato di Varese) si è svolta alloo Stadio Colombo-Gianetti. Per la nostra rappresentativa ha conquistato l’oro  MARCHIONNI Marta nel salto il lungo con la misura di 5,37. Medaglia d’argento nei 1500 metri per  TAYAA’ Yacine con il tempo di 4’21”39.   
                   FOTO GARA                      CLASSIFICHE

23 giugno 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento

Rally Estivo della Valtartano 2009

Dapit – Pivk al maschile & Brizio – Buzzoni al femminile; loro i campioni italiani Team 2009 ”

RallyValTartano_LaghiPorcile112566 RallyValTartano_InizioDiscesa_CimaLemma115165 RallyValTartano_Bonfanti Gotti_CimaLemma115124 RallyValTartano_PassaggioAltaValDiSona115190 RallyValT.. RallyValTartano_Brizio Buzzoni_VersoPassoLemma115264 RallyValTartano_DiscesaDaCimaLemma115288 RallyValTartano_LaghiPorcile112597 RallyValTartano_PassaggioAltaValDiSona115195 RallyValTartano_InizioDiscesa_CimaLemma115159 Spettacolo al Rally Estivo 2009 con nuovi record percorso e un parterre degno di una kermesse tricolore. Nella gara valevole come prova unica per l’assegnazione dei titoli italiani Team di skyrunning, L’US Aldo Moro Paluzza ha confermato il titolo dello scorso anno ripresentando ai nastri di partenza Fulvio Dapit e Tadei Pivk. Al femminile, dopo un testa a testa tra due equipe targate Valetudo, Emanuela Brizio e Lisa Buzzoni hanno innestato il turbo presentandosi in solitaria al traguardo posto in località Biorca.

Alle ore 9, le 135 coppie iscritte hanno preso il via dalla piazza del piccolo borgo orobico sopra Morbegno. Visto il livello della starting list, difficile azzardare pronostici. In lizza per il primo posto maschile vi erano almeno 5 squadre, mentre nella gara in rosa le 4 ragazze bergamasche del Valetudo sembravano avere eguali chance di vittoria.
Nessuna pretattica. Dopo 2 km, sui saliscendi che portano verso la contrada di Arale, il team degli scialpinisti valdostani Dennis Brunod – Jean Pellissier ha subito mostrato i muscoli tentando la fuga. Il loro allungo è però stato subito annientato dai due alfieri dell’Atletica Valli Bergamasche Leffe Andrea Regazzoni – Massimiliano Zanaboni. Anche il gruppo di testa è rientrato sui fuggitivi ed è proseguito compatto sino alla croce di Tartano.
In vista del GPM posto a Cima Lemma, i campioni italiani in carica dell’Aldo Moro Paluzza hanno trovato lo spunto giusto. Per loro scollinamento al comando davanti al duo Pellissier – Brunod e a Regazzoni –Zanaboni. Al femminile le due coppie del Valetudo erano invece praticamente appaiate con un discreto margine sulle ragazze del Team Valtellina Raffaella Rossi – Giulia Miori.
Alla bocchetta di Foglia Rotonda i fuggitivi allunavano, mentre i valdostani erano nel mirino dei bergamaschi Paolo Gotti – Fabio Bonfanti. Saldi in quarta posizione i lecchesi di Valmadrera Stefano Butti – Paolo Colombo guidavano sul duo Regazzoni – Zanaboni.
La gara si è decisa nella discesa finale con Pivk e Dapit sempre più vicini alla riconferma del titolo – per loro vittoria con record in 2h08’15”- e i ragazzi del Valetudo che tirando a tutta hanno guadagnato un ‘importantissima seconda piazza. Provati, ma sorridenti, Gotti e Bonfanti hanno infatti tagliato il traguardo in località Biorca con l’invidiabile crono di 2h11’02”. Sul podio pure l’affiatato team valdostano in 2h11’36”(non essendo affiliati al medesimo club, non sono entrati in classifica di campionato italiano). A seguire sono sfilati nell’ordine Paolo Colombo – Stefano Butti dell’Osa Valmadrera e i trentini Gil Pintarelli – Silvano Fedel. Prima equipe di casa, quella del Team Valtellina di Giovanni Tacchini – Stefano Sansi 8ª.
Nella gara in rosa, dopo 18km le prime due squadre erano ancora appiate con un buon margine sulle ragazze del Team Valtellina. Mentre tutti già si attendevano un arrivo di gruppo, Emanuela Brizio e Lisa Buzzoni hanno approfittato di un calo di Carolina Tiraboschi per allungare e presentarsi in solitaria al traguardo. Per loro titolo tricolore 2009 e nuovo record di percorrenza con tempo di 2h42’06”.
Secondo posto strameritato per le loro compagne di squadra Rossana Moré – Carolina Tiraboschi in 2h42’39”, mentre sul gradino più basso sono salite Raffaella Rossi e Giulia Miori in 2h53’12”.
Per la cronaca a vincere la graduatoria nelle coppie miste sono stati il mezzofondista locale Graziano Zugnoni e la colichese Lorenza Combi.

DICHIARAZIONI:

Stefano Spini (Presidente Comitato Organizzatore): “Non poteva andare meglio. Organizzare un campionato italiano è sicuramente un compito oneroso, ma grazie al sostegno di sponsor privati ed enti pubblici siamo riusciti a proporre una gara degna di questo palcoscenico. Che il livello sia cresciuto lo si può intuire dai nuovi record di percorrenza; il numeroso pubblico presente sia in zona arrivo che lungo il percorso ha potuto assistere a delle sfide davvero combattute. Un ringraziamento particolare va ai numerosi volontari e a agli uomini di soccorso alpino, guardia di finanza, protezione civile, gruppo alpini, croce rossa e Viviorobie”

Fulvio Dapit: “Io e Tadei sapevamo di stare bene. Siamo partiti per vincere e ci siamo riusciti. Non poteva andare meglio. Qui a Tartano torno sempre con piacere: è una bellissima gara, sempre molto ben organizzata”

Tadei Pivk: “Era la mia seconda volta al Rally Estivo e tornare a casa con una vittoria che vale doppio mi sembra il massimo. Rispetto alla prima di campionato italiano a coppie il livello è cresciuto notevolmente. Qui abbiamo trovato una concorrenza di alto livello, ma ci siamo imposti facendo la gara… Sono soddisfatto”

Emanuela Brizio: “Era la mia prima volta in Valtartano e devo dire che è proprio una bella valle. La gara? Ottimamente organizzata. Mi è piaciuta soprattutto la discesa”

Lisa Buzzoni: “Ho forse un poco frenato Emanuela… Avesse corso da sola sarebbe giunta al traguardo molto prima. Questa vittoria la dedico a mio nonno che è a casa aspettando con ansia l’esito di questo campionato italiano”.

Fabio Bonfanti: “Paolo Gotti oggi aveva una marcia in più. Per quanto mi riguarda sono davvero soddisfatto della mia prova. Fosse stata una gara individuale, lui però avrebbe seriamente rischiato di vincere”.

Raffaella Rossi: “Lo scorso anno qui avevo vinto con Laura Besseghini, ma sono egualmente soddisfatta di questo 3° posto. Con Giulia Miori mi sono trovata molto bene. Indipendentemente dal piazzamento, quella di Tartano è una gara che corro sempre con piacere sia per il tracciato, ma soprattutto per l’impeccabile organizzazione”.

Jean Pellissier: “Correre con un amico come Dennis Brunod è sempre un piacere. Lui oggi ne aveva di più e mi ha aiutato”
Maurizio Torri (Ufficio Stampa)  cell. 329/5469483  mail info@sportdimontagna.com 

21 giugno 2009 Posted by | Senza categoria | Lascia un commento